DAMIANO PER L'EMATOLOGIa onlus
DOTT. CASSETTI MORENO

L’Associazione di volontariato "Damiano per l’Ematologia", si è costituita in ricordo di due bambini scomparsi: Damiano, per un’anemia aplastica, e Giovanni, per una neoplasia cerebrale. Alla base della sua costituzione c’è il desiderio di contribuire a migliorare le probabilità di cura di tali patologie attraverso la raccolta di fondi per finanziare borse di studio a favore di giovani laureati in discipline biomediche che vogliano cimentarsi, con precisi progetti, in campo ematologico ed oncologico pediatrico, ed anche per aiutare, nei limiti del possibile, le famiglie colpite e coltivare quella tenerissima pianta che si chiama "altruismo". L’esigenza di proseguire l’esperienza di dono vissuta, durante la malattia, da Damiano e Giovanni e dalle loro famiglie sostiene l’impegno dei volontari e dei soci dell’Associazione.

questa causa nasce per finanziare una Borsa di Studio di 20.000 euro che la Associazione Damiano per l'Ematologia assegna ogni anno ad un giovane ricercatore in campo ematologico ed oncologico pediatrico. Il metodo che viene seguito per l’attribuzione di questa borsa di studio si articola sulle seguenti fasi: a) Emissione di un bando di concorso nazionale, a cui possono partecipare giovani laureati in scienze biomediche senza alcuna fonte attuale di reddito b) Esame dei progetti elaborati secondo precise norme redazionali proprie delle pubblicazioni scientifiche c) Esame degli elaborati da parte di un comitato scientifico che non conosce il nome dell’autore di ciascun progetto né questi conosce nessuno del comitato scientifico d) Valutazione di merito del progetto con particolare attenzione alla sua forza innovativa e) Valutazione della struttura dove sarà eseguito il lavoro in base a parametri internazionalmente riconosciuti f) Valutazione del curriculum vitae di ciascun autore basandosi su dati oggettivi e documentazione dimostrabile. Tutto l’iter concorsuale si svolge sul web, per cui chiunque può rendersi conto delle sue fasi di attuazione, fino alla pubblicazione della graduatoria finale. Riteniamo di poter affermare che il nostro progetto, nel modo con cui viene realizzato, sia unico nel panorama nazionale delle Onlus che elargiscono borse di studio, essendo basato sul doppio principio del merito e della sua valutazione con criteri di massima oggettività. Non vogliamo mai essere un’associazione che vuole ricordare una giovane vita, falciata dalla sfortuna, distribuendo le nostre magre risorse solo per conoscenze, presunti meriti più per fama che per reali apporti al progresso scientifico, raccomandazioni, o, peggio che mai, pressioni di vario genere e provenienza. Vogliamo, invece, che i nostri soldi vadano a giovani senza santi in paradiso, meritevoli, in grado di svolgere un loro ruolo determinante, in istituzioni italiane, per portare un sicuro e robusto contributo scientifico per la diagnosi e la cura delle malattie del sangue. A questo scopo abbiamo aderito alla campagna Lancet REWARD, lanciata dalla prestigiosa rivista medica britannica , in base alla quale chiunque sia coinvolto nella ricerca biomedica dovrebbe fare ogni sforzo per rimediare all’attuale gigantesco dispendio di risorse senza alcun ritorno significativo per i pazienti.

http://www.damianoperlematologia.it/

CONDIVIDI IL PROGETTO
SUI TUOI SOCIAL