Fondazione ANT Italia Onlus
Raffaella Pannuti

Il Progetto Bimbi in ANT si propone di ridurre il più possibile i momenti di ospedalizzazione, trasferendo gratuitamente a casa tutte le prestazioni mediche e i presidi sanitari necessari, fornendo contemporaneamente supporto psicologico al PICCOLO paziente ONCOLOGICO e alla sua famiglia.

Dal 2004 ad oggi ANT ha assistito circa 400 bambini/adolescenti nelle province di Bari, Bologna, Brindisi, Firenze, Lecce, Napoli, Taranto. I piccoli pazienti oncologici si trovano in una condizione molto delicata, sia dal punto di vista fisico che psicologico. Per poter usufruire di terapie di supporto (quali flebo, trasfusioni, nutrizione parenterale e altri trattamenti specifici) i bambini sono spesso costretti a lunghi ricoveri ospedalieri. Oltre ad aggravare la sofferenza psicologica del bambino e dei suoi cari, i ricoveri prolungati spesso comportano per le famiglie numerose difficoltà logistiche e organizzative. I bambini, ancor più della popolazione adulta, soffrono molto dei distacchi prolungati dall’ambiente in cui vivono e desiderano affrontare la malattia con serenità, vicino alla propria famiglia. Questo perché la malattia ha conseguenze che incidono su tutti gli aspetti della vita del bambino: i rapporti con i genitori, i fratelli, i parenti e gli amici, il gioco e la scuola. Allo stesso tempo tutta la famiglia è proiettata in una situazione nuova e difficile: il Progetto Bimbi in ANT supporta non solo il bambino assistito, ma tutto il nucleo familiare, riducendo le sofferenze psicologiche dei genitori e il senso di solitudine/abbandono della famiglia. Il Progetto Bimbi in ANT si propone di ridurre il più possibile i momenti di ospedalizzazione (che in determinate circostanze restano comunque indispensabili), trasferendo gratuitamente a casa tutte le prestazioni mediche e i presidi sanitari necessari, fornendo contemporaneamente supporto psicologico al paziente e alla sua famiglia. Il progetto Bimbi in ANT non sostituisce l'indispensabile lavoro dell'èquipe medica del Reparto Ospedaliero, ma vi si affianca con un'assistenza complementare a domicilio, riducendo i frequenti ricoveri in day hospital e le visite ambulatoriali. Il Progetto Bimbi in ANT si fonda sull’operato a domicilio degli specialisti sanitari ANT, sempre disponibili, 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno. Il personale sanitario è costituito da medici oncologi, infermieri professionali e psicologi, tutti retribuiti dalla Fondazione ANT. I professionisti ANT sono adeguatamente e costantemente formati, sia dal punto di vista clinico che per quanto riguarda gli aspetti relazionali, sociali e psicologici che le patologie oncologiche comportano. Una particolare disciplina in cui gli operatori ANT sono all’avanguardia è costituita dalle cure palliative in ambito oncologico. Le figure professionali che compongono l’équipe assistenziale ANT operano territorialmente, effettuando visite mediche periodiche a seconda dei differenti stadi della malattia e di specifici casi. I medici sono reperibili in qualsiasi momento, rispondendo alle emergenze. L’assistenza sanitaria e psicologica è arricchita in alcune Regioni da un servizio gratuito di biblioteca e mediateca a domicilio, dedicato alla fascia pediatrica, per contribuire al miglioramento della qualità della vita del piccolo assistito.

http://www.ant.it

CONDIVIDI IL PROGETTO
SUI TUOI SOCIAL