fONDAZIONE COMBONIANE NEL MONDO ONLUS
sr marisa zorzan

La fondazione sostiene i progetti delle Suore Missionarie Comboniane nel mondo. Il progetto prevede il sostegno dell’asilo S.Maria di Betania – Israele che punta ad essere luogo di incontro per i bambini e le famiglie per coltivare relazioni riconciliate e pacifiche tra israeliani e palestinesi.

La scuola materna S. Maria di Betania si propone come un punto d’incontro tra diverse religioni e popolazioni per la riconciliazione e la pace. Circa 50 bambini dai 3 ai 5 anni frequentano l’asilo e provengono sia da Gerusalemme (al confine col muro) che da Azaria (oltre il muro in zona Palestinese controllata da Israele). L’erezione del muro ha portato infatti alla chiusura dell’antica strada che da Gerusalemme portava a Gerico e alla spartizione del villaggio di Betania che ora si trova per metà in Israele e metà in Palestina. Questo ha comportato, per la maggioranza dei bambini che frequentavano la scuola materna, l’impossibilità di usufruire di questa facilità educativa. I bambini che frequentano la nostra scuola materna, ogni mattina prendono due autobus e con gli adulti che li accompagnano fanno la fila al check point distante circa mezz’ora dalla struttura educativa. Tra le conseguenze negative del muro di “separazione” posto tra Israele e Palestina c’è anche l’impossibilità d’incontro e scambio tra i due popoli. Dal 2004 a oggi, c’è ormai una generazione di bambini, da entrambi i lati del muro, condannati dalla fobia dei grandi, a non conoscersi, a non incontrarsi e a non scambiarsi i sogni per il futuro e neanche le loro storie di paura e di oppressione. La scuola si propone di favorire la crescita di questi bambini nelle diverse dimensioni: all’insegnamento di materie scolastiche ordinarie si abbina un’educazione emotivo-relazionale, morale e di valori umani comuni alle diverse religioni, che tiene conto del contesto inter religioso e interculturale nel quale la scuola materna si colloca. Attualmente il conflitto “israeliano-palestinese”, rende ancora più necessaria la nostra azione formativa di mentalità riconcilianti e libere da risentimenti. Anche le famiglie partecipano attivamente ad incontri con gli insegnanti per un’educazione alla pace.

http://www.fondazionecombonianenelmondo.org

CONDIVIDI IL PROGETTO
SUI TUOI SOCIAL