Consorzio Farsi Prossimo
Giovanni Carrara

Cascina Monluè è una struttura dal forte valore storico, parte del patrimonio culturale e artistico della città di Milano. Al suo interno racchiude una bellissima Sala Capitolare del 1200, solo in parte recuperata e restaurata. Un’altra parte necessità di una profonda riqualificazione affinché POSSA ESSERE restituita alla collettività.

Il progetto “Cascina Monluè” nasce con lo scopo di riportare a nuova vita l'antico borgo di Monlué, restituendo alla comunità un patrimonio storico-culturale molto amato dai cittadini milanesi, rendendolo nuovamente un luogo abitato, abitabile e accogliente. Cascina Monluè fa parte dello storico complesso agricolo-abbaziale di Monluè, nato intorno al 1200 nei pressi del fiume Lambro ad opera dell’Ordine degli Umiliati: una cascina a corte chiusa con gli edifici monastici e i rustici agricoli, piccolo borgo rurale della Zona 4 di Milano. Nel borgo di Monluè si trova ancora oggi la piccola Abbazia di San Lorenzo, fondata proprio nel 1267. Elemento di particolare bellezza e prestigio è la Sala Capitolare di origine duecentesca, adiacente ALL'ABBAZIA, una cui parte è stata oggetto di intervento negli anni passati ed è attualmente utilizzata come sala da concerti, spettacoli teatrali e mostre. Suddivisa in due navate da tre arcate decorate, la sala presenta quattro colonne in pietra con capitelli e una copertura a travi lignee. La continuazione della Sala Capitolare, attualmente non accessibile al pubblico, versa in uno stato di degrado e necessita di un profondo intervento di conservazione e riqualificazione per rimettere a norma l’ambiente e permetterne un nuovo utilizzo, restituendo alla collettività una parte importante del suo patrimonio storico culturale. Obiettivo è creare uno spazio polifunzionale a disposizione della comunità, utilizzabile per momenti di socializzazione, eventi culturali, convention aziendali, laboratori ed attività formative. Un luogo in grado di creare quelle sinergie e quella complementarietà tra il territorio e le numerose realtà sociali, culturali e religiose che già gravitano attorno al Borgo e si sforzano di tenerlo vivo. Un’occasione di incontro, svago e cultura per tutto il territorio.

http://www.consorziofarsiprossimo.org

CONDIVIDI IL PROGETTO
SUI TUOI SOCIAL