OIKIA ONLUS

Rappresentante legale: Adriana de benedittis

Categoria: sociale | Nov 21, 2018

Descrizione breve: bullismo, omofobia, violenza contro le donne..... fenomeni emergenti nella loro gravità che toccano drammaticamente i ragazzi, la famiglia e la scuola. l'educazione diventa una risorsa fondamentale perché produce consapevolezza di sé e degli altri. educare ai sentimenti in particolare significa imparare a conoscere le proprie emozioni e paure, a esprimerle, comunicarle per poterle gestire meglio. educare alle emozioni vuol dire anche educare alle relazioni con gli altri, le loro paure, i loro sentimenti. che cosa non accetto di me stesso? che cosa mi fa paura dell'altro, del diverso da me? Rispondere a queste domande aiuta a non temere la diversità e a non discriminare. Il progetto di educazione sentimentale si snoda in un percorso di 6 laboratori per ragazzi di una scuola media superiore alle prese col loro cammino di crescita.

IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE

con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di crescere


5 voti raggiunti

Descrizione completa: Il progetto siama (spazio incontro auto mutuo aiuto) prevede una serie di incontri rivolti a studenti delle scuole medie superiori finalizzati alla prevenzione di forme di disagio e bullismo. I laboratori di natura espressivo-emozionale verteranno su tematiche riguardanti la sfera personale e il gruppo classe e verranno gestiti in collaborazione coi docenti (nel ruolo di osservatori) e da due operatrici esperte in gestione dei gruppi. Si svolgeranno in 6 incontri dalla durata di 2 ore ciascuno. il progetto prevede obiettivi generali e in obiettivi relativi ai singoli incontri. obiettivi generali della sfera personale: 1- aiutare i ragazzi a esprimere sentimenti e pensieri 2- aumentare la stima di sé, delle proprie risorse e abilità 3- imparare a riflettere sulle proprie modalità di comportamento obiettivi generali del gruppo classe: 1.- stimolare confronto e collaborazione nel gruppo classe 2- permettere che il gruppo diventi fonte di sostegno 3- permettere un confronto reciproco di opinioni ed idee 4- creare un senso di comune appartenenza. obiettivi del primo incontro 1- stimolare una reciproca conoscenza 2- permettere agli alunni di riconoscere ciò che li accomuna Le attività del primo incontro vertono sulla reciproca conoscenza, sui vissuti e pensieri del gruppo classe rispetto al bullismo. obiettivi del secondo incontro: 1-individuare ed esprimere i propri bisogni affettivi 2-mettere in luce aspetti nascosti di sé a causa di relazioni difficili coi membri del gruppo Le attività del secondo incontro vertono sull'espressione dei propri stati d'animo nel contesto scolastico e sulla consapevolezza di ciò che accomuna o divide dagli altri. obiettivi del terzo incontro: 1- conoscere meglio i propri bisogni 2- imparare ad ascoltarsi ed ad ascoltare 3- imparare a distinguere doveri da desideri. le attività del terzo incontro vertono sul racconto/confronto di problemi personali e sull'espressione reciproca di ciò che si sente come dovere o come desiderio. obiettivi del quarto incontro: 1- individuare le proprie paure e disagi 2- condividere difficoltà e paure degli altri 3-trovare soluzioni e strategie per affrontare i propri timori. LE ATTIVITà DEL QUARTO INCONTRO VERTONO SUL RACCONTO SI Sé, DEI PROPRI DISAGI E SUL CONFRONTO RECIPROCO. OBIETTIVI DEL QUINTO INCONTRO: 1- SVILUPPARE LA CONSAPEVOLEZZA E LA MANIFESTAZIONE DI DESIDERI ED EMOZIONI 2- INDIVIDUARE STRATEGIE DI CAMBIAMENTO. LE ATTIVITà DEL QUINTO INCONTRO VERTONO SULL'ESPRESSIONE PERSONALE E LO SCAMBIO RECIPROCO DEI PROPRI DESIDERI E DEGLI STRUMENTI PER REALIZZARLI. OBIETTIVI DEL SESTO INCONTRO: 1- SVILUPPARE CONSAPEVOLEZZA DELLE PROPRIE ASPETTATIVE 2- CONDIVIDERE CON GLI ALTRI LE PROPRIE ATTESE 3- IMPARARE A REALIZZARE LE PROPRIE ASPIRAZIONI 4- PRENDERE COSCIENZA DEGLI ASPETTI POSITIVI E NEGATIVI DELLA PROPRIA PERSONALITà E DI QUELLA DEGLI ALTRO. LE ATTIVITà DEL SESTO INCONTRO VERTONO SULL'ESPRESSIONE SINTETICA DI IMPRESSIONI NEGATIVE E POSITIVE DI SE STESSI E DEGLI ALTRI E SULLO SCAMBIO RECIPROCO DI PENSIERI E SENTIMENTI. ATTIVITà DI RESTITUZIONE FINALE. AL TERMINE DEI LABORATORI VERRà FATTO FARE AI PARTECIPANTI UN RIASSUNTO DELLE ATTIVITà SVOLTE NEL CORSO DEI LABORATORI ATTRAVERSO LA COMPILAZIONE DI UNA SCHEDA DI RESTITUZIONE. SEGUE UN INCONTRO DI DISCUSSIONE SUI PROPRI ELABORATI E LA COSTRUZIONE DI UN CARTELLONE CON NOMI, GIUDIZI, PENSIERI DI OGNI ALUNNO.

http://associazioneoikia.wordpress.com

CONDIVIDI IL PROGETTO SUI TUOI SOCIAL