completa-mente onlus

Rappresentante legale: federica trivelli

Categoria: sociale | Nov 29, 2018

Descrizione breve: “Bullistop” affronta il problema del bullismo in modo indiretto, lavorando sul senso di appartenenza del singolo al gruppo classe, favorendo la cooperazione e andando a “smontare” le dinamiche relazionali che portano al fenomeno del bullismo. Attraverso giochi e momenti di brainstorming si portano i ragazzi a vedere le cose da un'altra prospettiva.

IL TUO SOSTEGNO È IMPORTANTE

con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di crescere


97 voti raggiunti

Descrizione completa: Il bullismo trae spunto o viene giustificato dall’appartenenza della vittima a un gruppo spesso emarginato o sfavorito. Le vittime vengono offese e prese in giro. Coinvolgendo attivamente tutti i ragazzi del gruppo classe e dando rilevanza al ruolo degli “spettatori” nelle azioni di bullismo, si vuole offrire una prospettiva diversa. Gli obiettivi del progetto sono: costruire un sistema di regole, di comportamenti, di atteggiamenti che aiutino i protagonisti a vivere bene con sè stessi e con gli altri; rafforzare l’autostima e l’identità personale; riconoscere le proprie emozioni ed esprimerle in modo adeguato; sapersi relazionare in modo positivo con coetanei ed adulti; promuovere interventi di collaborazione, tutoring, supporto e aiuto reciproco; riconoscere l’importanza delle regole per la convivenza democratica. “Bullistop”, attraverso il riconoscimento delle dinamiche presenti nelle classi propone una loro trasformazione adattiva attraverso lo sviluppo di adeguate tecniche di comunicazione e di gestione del proprio mondo emotivo interno. Attraverso approcci comunicativi efficaci e all’insegnamento della cooperazione, ciascun membro della classe si può sentire apprezzato e ben inserito, indipendentemente dalle sue prestazioni scolastiche, dal suo aspetto fisico, dalla sua razza, dal suo carattere. Attraverso giochi cooperativi, momenti di brainstorming e role-play i ragazzi avranno modo di vivere le dinamiche relazionali presenti nel gruppo classe e condividere un sistema di regole fondate sul rispetto reciproco. Obiettivo del progetto non è produrre slogan anti bullismo o frasi ad effetto che, se pur molto coinvolgenti, vengono dimenticate dopo poco, ma promuovere un cambiamento relazionale che rimanga nel tempo. Un modo diverso di stare nel gruppo classe, che faccia sentire ognuno attore delle proprie azioni e non vittima o spettatore inerme. Il progetto prevede attività da svolgersi all’interno del gruppo classe con il coinvolgimento proattivo degli insegnanti, al fine di favorire le dinamiche relazionali. Attraverso le attività esperenziali proposte si intende costruire e rafforzare il senso di efficacia personale e collettiva. I docenti saranno coinvolti attivamente per apprendere nuove strategie relazionali attraverso l’esperienza sia in qualità di osservatori che di attori.

http://www.completa-mente.it

CONDIVIDI IL PROGETTO SUI TUOI SOCIAL