Monastero Ortodosso degli angeli

Rappresentante legale: umberto censi

Categoria: sociale | Sep 3, 2019



Descrizione breve: Res Mirabilis è un Progetto ecumenico che rappresenta la volontà di parte degli 80 milioni di vegetariani e vegani cristiani, cattolici e ortodossi e laici, di tutto il mondo che desiderano approcciare un nuovo stile di vita. Nato dall’unione di monaci, monache e laici provenienti della Chiesa Cattolica e della Chiesa Ortodossa che vivono nella povertà e seguono i dettami dei primi monaci del Cristianesimo d’Oriente, il Progetto consiste nel restauro conservativo di un borgo che diventerà un Monastero completamente ecocompatibile, energeticamente ed economicamente autosufficiente e nell’insediamento di una comunità fautrice di azioni continue per diffondere soluzioni spirituali, etiche e pratiche in relazione a: - povertà educativa dei bambini e dei giovani; - programmi specifici di ospitalità di giovani e anziani della popolazione locale relativa al “dopo di noi” per colore cioè che portano gravi disabilità e rimangono senza genitori - sfruttamento alimentare degli animali e quindi alla loro preservazione; -problemi climatici e ambientali della Terra; - globalizzazione indiscriminata del pianeta.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

1 voto raggiunto

Descrizione completa: Res Mirabilis è un Progetto per la diffusione della spiritualità non solo nel suo aspetto ecclesiale ma come valore per la conoscenza di se stessi attraverso la Parola e per l’aiuto e salvaguardia di giovani e persone in difficoltà, degli animali e dell’ambiente: il nostro obiettivo è sostenere le esigenze primarie degli Esseri con cui interagiamo o che si rivolgono a noi per un appoggio spirituale, sociale, morale o fisico. Il Progetto consiste nel restauro conservativo dell’antico borgo piemontese di Ruginenta (comune di Viganella, in Val d’Ossola) di grande valore storico e risalente al XVII secolo, e l’insediamento di una comunità ecumenica impegnata in azioni permanenti per la salvezza dell’ambiente e degli animali, per la diffusione della spiritualità ecumenica e per sopperire alla povertà educativa dei bambini e dei giovani provenienti da situazioni difficili e a favore di adulti provenienti da fasce deboli della popolazione locale. Res Mirabilis è un Progetto ecumenico che rappresenta la volontà di parte degli 80 milioni di vegetariani e vegani cristiani, cattolici e ortodossi e laici, di tutto il mondo che desiderano approcciare un nuovo stile di vita. Nato dall’unione di monaci, monache e laici provenienti della Chiesa Cattolica e della Chiesa Ortodossa che vivono nella povertà e seguono i dettami dei primi monaci del Cristianesimo d’Oriente, il Progetto consiste nel restauro conservativo di un borgo che diventerà un Monastero completamente ecocompatibile, energeticamente ed economicamente autosufficiente e nell’insediamento di una comunità fautrice di azioni continue per diffondere soluzioni spirituali, etiche e pratiche in relazione a: - povertà educativa dei bambini e dei giovani; - programmi specifici di ospitalità di giovani e anziani della popolazione locale relativa al “dopo di noi” per colore cioè che portano gravi disabilità e rimangono senza genitori - sfruttamento alimentare degli animali e quindi alla loro preservazione; -problemi climatici e ambientali della Terra; - globalizzazione indiscriminata del pianeta; I membri della Comunità sono monaci, monache provenienti dal Monastero degli Angeli di altri paesi e laici, volontari e professionisti provenienti da altre realtà attive nel mondo della solidarietà, della scienza, dell’alimentazione, dell’educazione e delle arti e della spiritualità. Le prime tappe di attuazione del Progetto prevedono: − il restauro conservativo del borgo di Ruginenta che diventerà un Monastero totalmente ecocompatibile, energeticamente e alimentarmente autosufficiente; − la creazione di una Comunità ecumenica di monaci, monache e di laici volontari e professionisti fortemente motivati che condividono la povertà seguendo l’insegnamento della Chiesa delle origini; − la creazione di un rifugio per animali abbandonati, destinati al macello o all’estinzione; − l'attuazione di azioni permanenti a contrasto alla povertà educativa dei bambini e dei giovani provenienti da situazioni difficili e a favore di adulti provenienti da fasce deboli della popolazione locale; − la creazione di un centro di alta ricerca spirituale, scientifica, culturale, artistica; − la creazione di una serra idroponica, di un vigneto e di un centro di ricerca alimentare per la diffusione della dieta vegetale; − l’apertura di un centro di formazione e diffusione dell’alimentazione vegana e vegetariana. Il Progetto intende avvalersi nelle sue fasi di realizzazione delle più avanzate risorse tecnologiche e scientifiche per quel che concerne l'uso di energie alternative e lo sviluppo di sistemi autorganizzanti, in grado cioè di sopravvivere e prosperare senza sfruttare altri sistemi e permettendo alla Comunità di essere un esempio per la creazione di altre azioni analoghe. Il Progetto Res Mirabilis di fonda su 6 pilastri: Spirituale ed Ecumenico – Creazione di un centro spirituale che sia luogo di dialogo tra religioni cristiane diverse. Formazione continua a uomini e donne sull’ “Esicasmo”: disciplina ascetica antichissima che tramite la conoscenza di sé mira alla perfezione spirituale della persona, all’esperienza di Dio e all’arrivo alla felicità come risposta alle domande fondamentali dell’uomo. Persone –Assistenza sul territorio agli anziani e malati con programma di intervento sociale e di volontariato. Piani di aiuto alle fasce deboli e in difficoltà sul territorio anche nell’ottica del “dopo di noi”. Giovani – Progetti continuativi nei confronti dei minori per il contrasto alla povertà educativa dei bambini e dei giovani in collaborazione con altri Enti pubblici e privati locali. Piano di ospitalità per il “dopo di noi”. Animali – La Comunità sarà impegnata nel salvataggio e cura degli animali in difficoltà e destinati al macello anche con azioni volte a proteggere specie a rischio di estinzione. Sensibilizzazione dell'opinione pubblica ai temi della convivenza tra esseri umani e animali nel principio base che gli animali non devono essere sfruttati o uccisi ma considerati come facenti parte della comunità, alleati dell'uomo e contribuiscono, anche attraverso la “pet terapy”, come è ormai risaputo, alla guarigione e all’educazione di giovani ed adulti; Ambiente, Agricoltura, Alimentazione – Il Monastero sarà un esempio ripetibile sulla tipologia di costruzione impiegata e sul tipo di restauro dei beni immobili: zero emissioni e zero inquinamento; classe energetica “A+++” ed autosufficienza completa; esso autoprodurrà beni orto-frutticoli in sistema idroponico sperimentale. Il Monastero si impegnerà con varie iniziative finalizzate ad educare l'opinione pubblica e a diffondere ovunque la sensibilità verso sistemi caratterizzati da indipendenza alimentare completamente biologica e dalla loro altissima qualità; metterà in atto nuove tecniche di sviluppo e miglioramento pianificato delle risorse forestali; sarà attivo nella diffusione del regime alimentare vegano-vegetariano; quotidianamente curerà la coltivazione, il recupero e la valorizzazione di prodotti agricoli e altre specie vegetali caratteristiche della zona in collaborazione con aziende agricole locali; darà vita a nuovi impianti di vigneti autoctoni. Ambito Scientifico, Culturale ed Artistico - Creazione di un Centro di Ricerca e Diffusione Scientifica, Artistica e Culturale. Azioni come convegni, seminari, corsi e studi per la diffusione delle buone pratiche in materia di spiritualità. giovani, servizi sociali, animali, ambiente, agricoltura, alimentazione, veganismo e vegeterianesimo. Il Monastero degli Angeli è il garante e capofila per l’attuazione del Progetto RES MIRABILIS che sarà svolto in un borgo settecentesco a Viganella (provincia di Domodossola). Il borgo è oggetto di progettazione ai fini del suo restauro conservativo con un piano di miglioramento ambientale e rappresenta un “progetto pilota” in senso architettonico-etico, ambientale e di cooperazione territoriale con istituzioni pubbliche e private.

http://www.angelsmonastery.org

Condividi il progetto sui tuoi social