Area onlus

Rappresentante legale: giovanna recchi

Categoria: sociale | Oct 15, 2019



Descrizione breve: Il progetto che intendiamo presentare prevede la realizzazione di una mostra di libri accessibili per l’infanzia. Il fine è quello di creare un centro di pensiero e di esperienza sulla letteratura accessibile nel cuore di Torino.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

5015 voti raggiunti

Descrizione completa: La letteratura per l’infanzia svolge un ruolo fondamentale nel processo di inclusione dei bambini con disabilità. I libri stessi, in quanto oggetti facilmente esplorabili e alla portata di tutti, possono costituire uno strumento prezioso per agevolare le relazioni fra i pari, al di là dei limiti imposti dall'handicap. I libri accessibili, in particolare, sono quei libri che, grazie ad accorgimenti tecnici e all’utilizzo di più codici espressivi (alfabeto tradizionale, simboli, Braille, immagini tattili ecc.), facilitano per molti lettori con esigenze speciali l’accesso a nuove conoscenze ed esperienze ma allo stesso tempo soddisfano e solleticano la curiosità di qualunque lettore. Sono cioè, a tutti gli effetti, libri inclusivi, capaci di ampliare l’accesso a un patrimonio culturale condiviso e a un territorio comune: quello dell'immaginazione, del piacere della lettura, del gioco e della creatività. In quest’ottica di valorizzazione della diversità, Area ha creato una mostra itinerante intitolata Vietato Non Sfogliare che raccoglie una selezione internazionale di libri accessibili: libri tattili, in Lingua dei Segni Italiana, con marcatori visivi, in simboli, ad alta leggibilità, digitali, con registrazione audio, libri-gioco e senza parole. Dal 2011 ad oggi, la mostra ha collezionato decine di allestimenti ed è stata visitata da migliaia di bambini e adulti. Dopo tanti chilometri in giro per l’Italia, è nata l’idea di crearne una versione permanente, per far germogliare l’esperienza e le riflessioni di questi anni dando vita ad un centro stabile di incontro, documentazione, pensiero e innovazione intorno al libro accessibile, aperto a scuole, famiglie, studenti e operatori. Un luogo in cui si potranno attivare percorsi laboratoriali e formativi individuali o di gruppo, creare opportunità di cittadinanza attiva grazie a volontariato, servizio civile o alternanza scuola-lavoro e avviare possibilità di confronto e sperimentazione sulle tematiche dell’inclusione.

http://www.areato.org/

Condividi il progetto sui tuoi social