Nomus

Rappresentante legale: Novati maria maddalena

Categoria: sociale | Nov 18, 2019



Descrizione breve: NOMUS PROMUOVE LA CONOSCENZA DELLA MUSICA CONTEMPORANEA; SALVAGUARDA ARCHIVI MUSICALI CON MODERNE TECNICHE DI CONSERVAZIONE; COSTRUISCE RETI FRA ARCHIVI MUSICALI E BENI ARTISTICI. CON "MUSICA PER UN GENOCIDIO QUALUNQUE" RICORDA I CRIMINI CONTRO L'UMANITÀ DICENDO NO A INTOLLERANZA E INDIFFERENZA



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

95 voti raggiunti

Descrizione completa: Nel 2000, il Parlamento italiano istituiva il Giorno della Memoria individuando come data il 27 gennaio, giorno dell’abbattimento dei cancelli del campo di Auschwitz. Nel 2005 la stessa data è stata accolta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Il Giorno della Memoria ha il fine di “ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, e a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”. NoMus con Musica per un genocidio, qualunque intende sviluppare un percorso sulla musica dei crimini contro l’umanità, che inizia nel giorno della memoria e che durerà fino al gennaio 2020, ricordando anche altri stermini che non devono essere dimenticati. L’obiettivo è mantenere viva la Memoria attraverso la Musica, contro l'indifferenza, la dimenticanza, le posizioni di comodo, la sciatteria delle opinioni o, peggio, contro il negazionismo della Storia. NoMus intende esaltare la virtù civica; esprimere un’opinione sicura contro l'intolleranza e la violenza; capire e far capire la Storia attraverso la Musica; leggere i sentimenti attraverso le emozioni che essa suscita; parlare ai giovani con la Musica che per essi costituisce uno dei mezzi di comunicazione più importanti. Per il periodo che va dal 27 gennaio 2019 al 27 gennaio 2020, NoMus e il Museo del ‘900 di Milano, in collaborazione con il Conservatorio G. Verdi di Milano e l’ANED Associazione Nazionale Ex Deportati, Università degli studi di Milano, organizzano Musica per un genocidio, qualunque. L'iniziativa si articola in diversi appuntamenti che prevedono concerti, dibattiti, convegni, momenti di dialogo e confronto.

http://www.nomusassociazione.org/

Condividi il progetto sui tuoi social