Scuola di Robotica

Rappresentante legale: Emanuele Micheli

Categoria: sociale | Nov 29, 2019



Descrizione breve: CCome puo' un robot umanoide contribuire a far conoscere, promuovere e proteggere il patrimonio culturale italiano? Le 100 e più squadre della NAO Challenge stanno studiando come fare. NAO è un robot umanoide che può interagire con il pubblico. La mission dell’edizione 2020 della NAO Challenge è la “promozione e tutela del patrimonio culturali italiani”.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

0 voti raggiunti

Descrizione completa: Nao Challenge è un concorso didattico per studenti delle scuole secondarie di secondo grado. È stata organizzata per la prima volta in Italia nel 2015 da Scuola di Robotica. Lo scopo della competizione è quello di accrescere la conoscenza degli studenti nell’impiego della robotica umanoide attraverso lo sviluppo di software da utilizzare in situazioni verosimili con l'obiettivo di divulgare le potenzialità sociali della robotica di servizio. Nei prossimi anni, grazie allo sviluppo tecnologico, l’umanità si troverà a doversi relazionare sempre di più con macchine capaci di comportamenti autonomi e che, molto spesso, avranno una forma umanoide. Scuola di Robotica ritiene che la sinergia tra scienze umane e scienze fisiche siano strumenti importanti per preparare le future generazioni alle sfide che la rivoluzione tecnologica in corso porterà. Durante la preparazione per la NAO Challenge gli studenti possono acquisire capacità utili anche in ambito professionale tra le quali: ● capacità di problem solving, organizzative e di cooperazione; ● competenze tecniche e di programmazione; ● creatività e capacità di comunicazione: ● capacità di orientarsi tra le professioni e carriere promettenti. Per prendere parte al concorso, non è necessario che la scuola possieda il robot NAO. Tutte le squadre possono usufruire di un software di simulazione e, durante l’anno scolastico, hanno la possibilità di testare a turno il loro programma su un NAO messo a disposizione dagli organizzatori attraverso una rete di hosting. La mission per il 2020 è la conoscenza, promozione e tutela del patrimonio culturale. Questo immenso patrimonio ha bisogno di nuove metodologie per essere protetto, conservato, promosso, diffuso, scoperto e raccontato. Ed è questo il motivo per cui Scuola di Robotica ha scelto la tutela e la difesa del patrimonio culturale come tema principale per l’edizione 2020 della Nao Challenge. Le squadre saranno chiamate a individuare, contattare e collaborare con un'organizzazione museale, educativa, scientifica e culturale e a creare, in sinergia, un progetto con il robot umanoide Nao per sviluppare percorsi di tutela del patrimonio culturale da presentare durante il contest.

http://www.naochallenge.it/

Condividi il progetto sui tuoi social