Associazione "Santa Maria di Bethlemme"

Rappresentante legale: Petralia salVATORE

Categoria: ambiente | Aug 6, 2020



Descrizione breve: Durante il periodo di emergenza, l’Associazione si è impegnata nella realizzazione di migliaia di mascherine, le quali sono state tutte distribuite gratuitamente. Dopo aver recuperato un grande quantitativo di stoffa e di elastici e grazie all’aiuto di diverse sarte, che hanno messo a disposizione il loro tempo e le loro capacità, sono state confezionate più di 40.000 mascherine lavabili e riutilizzabili. Le mascherine realizzate dall'Associazione sono state consegnate a diversi enti pubblici, forze dell’Ordine e a svariati Comuni della provincia di Catania. Ne hanno inoltre usufruito medici, infermieri e operatori sanitari di vari ospedali della Sicilia e diverse case di riposo e comunità parrocchiali.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

334 voti raggiunti

Descrizione completa: L’Associazione Santa Maria di Bethlemme, attiva dal 2016, si occupa della raccolta e della distribuzione di generi alimentari di prima necessità nonché di capi di abbigliamento e di corredo. Il suo scopo, infatti, è quello di sostenere concretamente le persone meno abbienti. Quest’attività è rivolta non solo al territorio circostante ma anche e soprattutto alle popolazioni più povere di altri Paesi, come Senegal e Filippine che, negli anni passati, hanno ricevuto aiuti reali tramite corpose donazioni di capi di vestiario. Anche durante il periodo di emergenza sanitaria, l’Associazione ha continuato la propria missione in maniera concreta, attraverso la distribuzione di generi alimentari e di altri prodotti di prima necessità. Dato l’urgente bisogno e vista la carenza di mascherine, l’Associazione “Santa Maria di Betlemme” ha deciso di impegnarsi anche nella produzione di questi dispositivi di protezione, divenuti improvvisamente indispensabili per la vita di tutti. Dopo aver recuperato stoffa ed elastici, anche grazie alle offerte di benefattori, numerose sarte del luogo e di paesi limitrofi hanno realizzato a titolo gratuito numerosissime mascherine, mettendo a disposizione il loro tempo e le loro capacità. Avvalendosi anche del supporto dell’associazione “Ambasciatori in cielo”, sono state così prodotte circa 40.000 mascherine lavabili e riutilizzabili. Queste sono state distribuite gratuitamente a diversi enti pubblici, come il tribunale per i minori di Catania e l’Azienda Siciliana Trasporti, a varie forze dell’ordine, vigili del fuoco e comuni dell'hinterland catanese. Altre mascherine sono state donate a operatori sanitari, medici e infermieri di vari ospedali della Sicilia, a diverse case di riposo e comunità parrocchiali che hanno poi provveduto a consegnarle alle persone che ne erano sprovviste.

http://

Condividi il progetto sui tuoi social