IL LABOTARORIO SOLIDALE DI VALFENERA a.P.S.

Rappresentante legale: DON IGOR sciolla

Categoria: ambiente | Oct 15, 2020



Descrizione breve: Il Laboratorio Solidale di Valfenera A.P.S nasce DAll’esperienza di un gruppo di volontari CARITAS nell’organizzARE un piccolo Laboratorio-scuola di tessitura AL SERVIZIO DI PERSONE INDIGENTI



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

117 voti raggiunti

Descrizione completa: La finalità del Progetto è rendere i destinatari autonomi nell'uso di telai e macchine da maglieria e dare l’opportunità di produrre manufatti da commercializzare AUTONOMAMENTE Tramite canali formali o informali (e-commerce, mercatini pro-loco, esercizi commerciali, ecc.). Altro obiettivo è quello di coinvolgere i partecipanti in una logica peer-to-peer, ossia Oltre alla possibilità di apprendere una competenza professionale si prevede, in relazione ai destinatari stranieri, di veicolare l’apprendimento della lingua italiana e di agire dunque su logiche di integrazione e cittadinanza attiva. L’ASS. OPERA GRATUITAMENTE a supporto di persone presenti sul territorio che: - vivono situazioni di disagio e povertà; - sono in situazione di disoccupazione da lunga data; - sono inserite in percorsi d’integrazione alla cittadinanza (cittadini UE ed extra-UE); A CAUSA DEL LOCKDOWN LE ATTIVITÀ SONO STATE SOSPESE ED È NATA L’IDEA DI IMPEGNARE LE FORZE IN UN PROGETTO DESTINATO ALLA REALIZZAZIONE DI MASCHERINE IN TNT DA METTERE A DISPOSIZIONE DELLA COMUNITÀ IN FORMA GRATUITA O SU OFFERTA LIBERA. E’ nATA UNA STRETTA COLLABORAZIONE TRA l’associazione, la Caritas Asti e la ASL TOrino3. Sono state realizzate circa 5.000 mascherine in TNT, messe a disposizione di chiunque ne facesse richiesta (cittadini, piccole realtà produttive, persone senza fissa dimora o indigenti individuate da Caritas). Per la ASL TO3, inoltre, sono state realizzate sempre in forma gratuita, circa 2.000 mascherine in cotone con imbottitura sulla zona naso-guance, da indossare sotto le maschere FFP2 ed FFP3 per evitare i decubiti; circa 1.500 cuffie in cotone sotto le tute per evitare dermatiti e pArecchie centinaia di palline in cotone imbottite di bambagia, da far utilizzare ai pazienti immobilizzati sotto casco di ventilazione per stimolare la muscolatura delle mani. E’ stato un impegno entusiasmante che ha visto la collaborazione “da casa” delle utenti del laboratorio coordinate dai nostri volontari.

http://

Condividi il progetto sui tuoi social