Killia Società Cooperativa Sociale r.l.

Rappresentante legale: Cao Simona

Categoria: ambiente | Nov 5, 2021



Descrizione breve: Attraverso la conoscenza dei bisogni dei cani, nelle diverse razze, e dei cavalli si vuole avvicinare il mondo dei giovani al rispetto della diversità dando loro gli strumenti per una possibile futura occupazione. Cani e cavalli accompagneranno questo progetto, aiutando i ragazzi della messa alla prova e i detenuti ad entrare in empatia conoscendo l’animale coterapeuta nella sua vera natura, non più mezzo per l’uomo ma accompagnatore di esperienze e di nuove energie. I giovani dell’IPM impareranno a realizzare un dog park e dei giochi sensoriali per i cani, che verranno donati ai canili e utilizzati per dei progetti di Pet Therapy e I ragazzi in messa alla prova, si occuperanno di incrementare il giardino sensoriale, utilizzato per i progetti di Pet Therapy



Descrizione completa: Il progetto “il giardino della rinascita” si è ispirato ai principi della pedagogia attiva ed in particolare al pieno riconoscimento del valore terapeutico che si instaura a livello interspecifico tra uomo e animale, sull’importanza della relazione uomo-animale-natura. Il progetto attraverso un’innovazione ambientale e sociale mira all’innovazione dell’ambiente all’interno del carcere e alla sistemazione di uno spazio verde nel territorio di Cagliari, ciò consentirà ai partecipanti di apprendere i principi di valorizzazione e la tutela dell’ambientale ed entrare a conoscenza di nuove pratiche rispettose dell’equilibrio naturale, tutelando il patrimonio che ci circonda e stimolando un pensiero attivo che si concretizzi nel rispetto e nella salvaguardia della biodiversità. I cani e i cavalli accompagneranno come mediatori di una ripresa della propria vita, aiutando i protagonisti del nostro progetto, giovani detenuti e i ragazzi della messa alla prova, a riacquistare fiducia in se stessi e a gettare le fondamenta per un percorso di ridefinizione positiva del proprio sé e delle proprie capacità attraverso il definirsi del precitato sincronismo. Il progetto è strutturato all’interno di un percorso educativo supportato da cani e cavalli coterapeuti, rivolto ai giovani del carcere e della messa alla prova. Tutti porteranno la loro esperienza di relazione con l’animale per poi apprendere insieme un nuovo concetto relazionale di diversità animale, di rispetto della natura e valorizzazione dell’ambiente in cui vivono per sé stessi e gli altri, entrando a conoscenza della difficile situazione che è presente nell’isola tra alti livelli di randagismo e la poca cura che viene dedicata ai diversi branchi di cavalli. Obiettivo del progetto è l’apprendimento di nuove competenze manuali ma soprattutto sociali, attraverso la realizzazione di ambienti naturali che possano essere utilizzati per i cittadini. I ragazzi impareranno come poter essere utili agli altri, attraverso nuove conoscenze e la guida emozionale degli animali coterapeuti. Attraverso la relazione con l’animale, si vuole incentivare la relazione, la conoscenza e il rispetto verso il diverso, dando rilevanza ai diversi bisogni. In parallelo il rispetto e la valorizzazione ambientale permetterà di elevare la qualità del territorio, imparando a usufruire delle risorse ecologiche e culturali, ma anche di contenere e disincentivare i fenomeni di abbandono e incuria. Il progetto coinvolgerà un gruppo di 20 ragazzi in totale per 2 mesi di incontri a cadenza settimanale. Gli oggetti realizzati per il Dog Park e i giochi sensoriali verranno donati ai canili e utilizzati per dei progetti di Pet Therapy. A conclusione del percorso i ragazzi in messa alla prova accompagneranno alcuni giovani con disabilità alla scoperta del giardino sensoriale affiancati sempre dal cavallo coterapeuta.

http://www.killia.eu