Circolo Legambiente Massa Montignoso

Rappresentante legale: Francesco ROSSI

Categoria: ambiente | Jul 19, 2021



Descrizione breve: GIOVANI PER NATURA un progetto per la difesa della biodoversità nell'area protetta Lago e rupi di Porta con il coinvolgimento delle nuove generazioni



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

23 voti raggiunti

Descrizione completa: i giovani e gli adolescenti sono stati tra i soggetti che hanno subito una grande ripercussione sulla vita sociale a causa della pandemia. In un'età particolarmente critica dove vanno a costituire nuove relazioni sociali, ad sperimentarsi nel mondo in autonomia, durante quest'anno si è avuto un indebolimento delle relazioni sociali tra pari, spesso sostituite da relazioni virtuali attraverso le diverse modalità (Social network, Didattica a distanza) che però non vengono affiancate da reali e concreti momenti di socializzazione. Anche nel nostro territorio, seppur in modo meno evidente che nei grandi contesti urbani, si assiste progressivamente ad un indebolimento delle reti amicali, della partecipazione in presenza alla vita sociale ad una crescente difficoltà a relazionarsi con il contesto reale. Tali situazioni di criticità sono emerse dalla relazione che la nostra associazione ha con altre realtà associative del territorio, e con il personale docente delle scuole con cui occasionalmente organizziamo iniziative di sensibilizzazione ambientale. Il progetto mira a coinvolgere i giovani in azioni manuali di volontariato, in un contesto sicuro in relazione al Covid-19. In particolar modo il progetto prevede attività in gruppo per tutelare la biodiversità nell'Area Protetta Lago di Porta L'attività principale riguarda l'eradicazione della specie aliena del Myriophyllum aquaticum che sta colonizzando e impoverendo la biodiversità di alcuni ambienti dell'area e minacciandone altri con la sua azione invasiva. L’eradicazione del Myriophyllum richiede infatti un lavoro di tipo manuale e un'attenzione particolare a come viene spostato dalle aree umide, dal momento che ha una fortissima capacità di radicamento. Le attività di lavoro saranno intervallate da momenti esplorativi e formativi attraverso cui comprendere quanto il l'Area Protetta Lago e ruoi di Porta sia importante per le sue funzioni eco-sistemiche, idrauliche e culturali. Il progetto si pone come "ponte" tra due progetti che il circolo sta portando avanti: i campi di Prossimità e Il progetto di scambio Giovanile internazionale sul bando Erasmus+

http://

Condividi il progetto sui tuoi social