fuori passo ets

Rappresentante legale: Sara forcella

Categoria: sociale | Nov 16, 2022



Descrizione breve: L’associazione FUORI PASSO ETS offre servizi e svolge attività volte alla tutela, al supporto, all’empowerment e alla protezione dei diritti della popolazione con background migratorio e di migrazione forzata, in particolare beneficiari/e di protezione internazionale e/o speciale e richiedenti asilo.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

1 voto raggiunto

Descrizione completa: Il progetto Fuori Passo copre diverse aree di intervento nella doppia modalità, in presenza e da remoto, per soddisfare le esigenze personali, lavorative ed educative della propria utenza migrante, in particolare richiedenti asilo e rifugiati/e ucraini/e e di tutto il mondo. Tra le attività si annoverano: 1) corsi di lingua italiana (dal livello A0 al B1), che includono: corsi da remoto per mamme con figli piccoli a carico; lezioni di italiano per la patente (one-to-one); percorsi di alfabetizzazione (one-to-one); supporto allo studio per adulti iscritti alla scuola secondaria; lezioni combinate di lingua italiana con studenti all’estero (Italia – Inghilterra) 2) sportello legale; 3) sportello psicoterapico online (intervento sulla crisi e psicoterapia); 4) sportello sociale, d’ orientamento sul territorio, ricerca abitativa e lavoro/corsi di formazione; 5) eventi artistico-culturali per la fruizione dell’arte sul territorio, aperti anche alla cittadinanza e volti a creare momenti di socialità e scambio formativo. Attraverso la costruzione di rapporti di fiducia e la creazione di una propria community, Fuori Passo persegue il fine di supportare la realizzazione dei progetti di vita della propria utenza. Il premio della lodevole manifestazione dell’Istituto Ganassini verrà impiegato per sostenere le attività già in essere ed ampliarle, raggiungendo un maggior numero di beneficiari/e nel corso del prossimo anno (febbraio – dicembre 2023). Il budget sarà distribuito in questo modo: circa il 40% per i corsi di lingua italiana (acquisto materiali scolastici, ricariche schede telefoniche, abbonamenti piattaforme da remoto, ore insegnante L2); un altro 40% per gli eventi artistico-culturali (acquisto biglietti ingressi e mezzi di trasporto; refreshements per beneficiari/e), e il restante 20% per l’attività di supporto legale/orientamento sul territorio ( incrementando le ore di servizio fornito).

http://

Condividi il progetto sui tuoi social