Una mano per un Sorriso - For Children

Rappresentante legale: Paola Viola

Categoria: sociale | Sep 13, 2022



Descrizione breve: Il progetto si pone l'obiettivo di costruire e allestire in due anni il nuovo "Smiling Center - Lucky Summer", un centro polifunzionale al servizio delle esigenze della comunità. Grazie a questa struttura i ragazzi RIFUGIATI che vivono nello Slum di Korogocho a Nairobi potranno sviluppare i loro talenti svolgendo diverse attività educative/ludico/formative tra le quali corsi di informatica, musica, sport, arte, fotografia. In questo centro sarà possibile inoltre partecipare a percorsi educativi e formativi che riguardano diversi ambiti come la salute, l’ecologia e l’educazione sessuale. Nel centro è prevista inoltre una palestra riabilitativa e un ambulatorio medico, che sarà gestito in collaborazione con il Ruaraka Uhai Neema Hospital di Nairobi, per dare una risposta concreta all’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid 19 in questo preciso periodo storico, ma che rimarrà un importante punto di riferimento per le esigenze sanitarie del territorio in abito di salute, monitoraggio e prevenzione anche al termine di questa emergenza. Sintesi del Progetto Il progetto si inserisce nella realtà già conosciuta dalla nostra associazione della Baraccopoli di Korogocho, a Nairobi, in Kenya. Il progetto di costruzione e allestimento di una nuova sede per lo Smiling Center. Questo progetto sarà sviluppato in due anni e presenta due importanti obiettivi: un luogo sicuro che possa rispondere alle esigenze formative dei ragazzi che vivono nelle baraccopoli di Nairobi; un punto sanitario e fisioterapico che possa rispondere in particolare alle esigenze create dalla Pandemia da Coronavirus oggi e che rimanga un importante riferimento sanitario per una comunità che già pre pandemia non aveva accesso alle cure sanitarie di base. Sono previste 2 azioni: la costruzione di un immobile su un terreno acquistato nel 2021 dal partner operativo grazie al supporto dell’ente capofila, e il monitoraggio delle attività che si svolgeranno al suo interno una volta terminati i lavori di costruzione, con la creazione di un percorso di collaborazione e partecipazione con la comunità locale. E’ previsto infatti che il processo si sviluppi attraverso una modalità partecipativa volta alla costruzione di una comunità coesa e solidale, in cui i ragazzi sono i beneficiari principali.



Il tuo sostegno è importante per la tutela del nostro patrimonio.
Con il tuo voto darai la possibilità a questo progetto di accumulare voti e di concorrere all'assegnazione della donazione.

0 voti raggiunti

Descrizione completa: Contesto di riferimento Il progetto si inserisce nella realtà di una baraccopoli di Nairobi, Korogocho, che sorge a ridosso della discarica di Dandora, la più grande discarica dell'africa orientale. Qui l'associazione opera dal 2011, supportando e creando progetti educativi, formativi e di salute pubblica. E' dalla collaborazione attiva con la Comunità locale che è nata l'esigenza di fornire una concreta risposta da un lato all’emergenza causata dalla Pandemia da Coronavirus e dall’altra all’esigenza di dare ai ragazzi un luogo sicuro dove poter crescere ed evolvere. L'associazione ha al suo attivo il sostegno a due scuole, la "Smiling School Korogocho" e la "Smiling School Lucky Summer", questa una scuola in mattoni costruita dall’associazione nel 2019, e un centro, lo smiling center, dove i ragazzi che hanno terminato il programma scolastico primario, possono formarsi e acquisire nuove competenze, tra cui quelle fornite dalle classi di informatica, attive dal luglio 2019, o corsi di educazione sessuale e igiene come lo smiling period, che fornisce alle ragazze assorbenti lavabili e supporto da parte di assistenti sociali formate. L'esigenza che nasce è quella di costruire una nuova sede, che rispondendo a diverse esigenze sia un punto di riferimento a livello sanitario per la comunità e importante riferimento per gli studenti delle Smiling School, ma non solo, per allontanarli dalla strada fornendogli gli strumenti per costruirsi un futuro al di fuori della baraccopoli sviluppando i loro talenti. Descrizione progetto Lo Smiling Center è un centro polifunzionale attivo fin dal 2019, creato ed implementato dall’Associazione Una mano per un Sorriso - for Children, che opera nella realtà africana da circa 10 anni, tra Kenya e Tanzania: in questi anni l’associazione ha attivato molteplici progetti scolastici, sanitari, didattici e formativi, ecosostenibili, programmi rivolti all’empowerment delle donne, e progetti a sostegno delle diverse comunità locali in contesti rurali e urbani tra cui la costruzione di pozzi, scuole e centri per l’infanzia. La baraccopoli di Korogocho, a Nairobi, sorge a ridosso della discarica di Dandora, considerato uno dei siti di gestione rifiuti più grandi del paese. La discarica ha fatto crescere attorno a sé la baraccopoli, dove si riversano tutte le persone che arrivano dalle zone rurali del paese alla ricerca di una possibilità di futuro lavorativo migliore, ritrovandosi poi in realtà a vivere di espedienti senza possibilità di sviluppo. La baraccopoli di Korogocho è come una vera e propria città, baracche di lamiere come case, scuole di lamiera, fogne a cielo aperto, vita brulicante. Tra i progetti attivi a Korogocho c’è il sostegno ad una piccola scuola in lamiera, la “Smiling school Korogocho”, che ospita 300 bambini di strada dalla scuola dell’infanzia fino alla terza media. Il sostegno a questa scuola include: un programma di sostegni a distanza, supporto all’attività scolastica, fondi per miglioramenti strutturali, fondi per migliorare l’alimentazione dei bambini, fondi per la salute, con un programma sanitario in collaborazione con un ospedale della zona, e sostegno e protezione con particolare attenzione ai casi di disabilità presenti o collegati alle nostre strutture. Nel 2018 Una mano per un Sorriso - For Children ha provveduto alla registrazione di una Trust, una ONG locale, per poter operare in Kenya, denominata come “Smiley Hand Kenya”. Nello stesso anno è stato avviato il progetto di ricostruzione di una scuola, nel quartiere di Lucky Summer, ai margini della baraccopoli, nel 2019 i lavori sono terminati portando alla luce la nuova “Smiling School Lucky Summer”, una scuola di mattoni dove sono stati spostati i ragazzi che frequentano gli anni finali, pari alla nostra scuola media, un luogo dove possano ricevere un’istruzione di qualità in un ambiente sano e protetto, con programmi per la salute e la prevenzione da abusi e malattie. E’ in questo contesto nasce il primo “Smiling Center” un centro per i ragazzi che vivono negli slum e che offre loro corsi d’informatica e sviluppa programmi di salute e igiene volti alle ragazze della baraccopoli. L’attività dello Smiling Center si svolge attualmente in una piccola stanza in affitto all’interno di una nel cuore di Korogocho. Al suo interno operano due insegnanti specializzati che hanno l’obiettivo di formare ragazzi che escono dalle scuole medie o superiori, in materie che a scuola non sono argomento di studio, tra cui l’informatica. Tra dicembre 2019 e dicembre 2020, nonostante la pandemia da Covid19, oltre 30 ragazzi si sono diplomati nelle classi di informatica, sviluppate grazie a un costante lavoro di collaborazione tra gli insegnanti in Kenya e il team in Italia, e arrivando, a marzo 2020, a sviluppare un programma di apprendimento a distanza con gli studenti, che ha permesso loro di continuare il percorso di studi nonostante le limitazioni causate dal Coronavirus. Oltre alle classi di informatica lo Smiling Center offre anche un progetto di supporto alle adolescenti e ragazze che frequentano le scuole della zona: lo “smiling Period”. Smiling Period è un progetto di assorbenti lavabili a cui hanno aderito parecchie scuole della baraccopoli, un progetto rivolto alle ragazze per aiutarle a comprendere meglio il tema del ciclo mestruale, dando loro la possibilità di affrontare temi di educazione sessuale e igiene, oltre al tema del diritto all’istruzione. Molte delle ragazze infatti, nei giorni del ciclo, non potendosi permettere gli assorbenti, non vanno a scuola, e vengono fatte oggetto di stigma sociale per questo motivo. Attraverso un programma di sensibilizzazione e alla produzione di assorbenti lavabili, distribuiti gratuitamente alle ragazze, si è riusciti a invertire questo ciclo di tendenza aiutandole ad affrontare questa problematica, e a tornare a scuola. Visti i sorprendenti risultati ottenuti in questi primi due anni di attività dello Smiling Center, considerando anche che le sue attività si sono consolidate e sviluppate durante il periodo di Covid19, ci sembra innegabile affermare che questo programma sia indispensabile, innovativo e incisivo per offrire a questi ragazzi reali possibilità di miglioramento delle loro condizioni di vita presenti e future. L’esigenza di un nuovo e più ampio centro, sia negli spazi che nell’offerta di servizi, si è delineata negli ultimi mesi a causa degli squilibri causati dall’emergenza Covid19. Tramite i nostri collaboratori in loco, a gennaio 2021 siamo venuti a conoscenza di una piccola struttura disponibile sul mercato a Lucky Summer proprio di fronte la “Smiling School Lucky Summer”. Il terreno con la struttura è stato acquisito dall’Associazione Smiley hand Kenya, partner operativo in loco, e sono state avviate tutte le procedure per poter iniziare a ripensare il centro, in collaborazione con i partner locali e la comunità, attore sociale attivo in questo progetto. Il progetto si pone l'obiettivo di costruire e allestire in due anni il nuovo "Smiling Center - Lucky Summer". L’obiettivo delineato per lo Smiling Center in questa nuova sede è di incrementare le varie attività già presenti nel centro con lo scopo di allargare i livelli di competenza fornendo ulteriori servizi e dare ai ragazzi che vivono nello slum l’opportunità reale di provare varie attività, di scoprire i loro talenti e di restituire loro reali opportunità per essere essi stessi il motore del cambiamento del loro futuro. Nel centro è prevista inoltre una palestra riabilitativa e un ambulatorio medico, che sarà gestito in collaborazione con il Ruaraka Uhai Neema Hospital di Nairobi, per dare una risposta concreta all’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid 19 in questo preciso periodo storico, ma che rimarrà un importante punto di riferimento per le esigenze sanitarie del territorio in abito di salute, monitoraggio e prevenzione anche al termine di questa emergenza. Tra gli obiettivi specifici delineati ci sono quelli di mettere in sicurezza i ragazzi allontanandoli dai pericoli della strada, preservarli dallo sfruttamento lavorativo minorile e dagli abusi sessuali, nell'avvicinamento alla delinquenza e violenza della strada. Inoltre creare un luogo armonioso dove i ragazzi amino stare e dove possano anche studiare e ampliare le loro competenze in materia multimediale e informatica dandogli degli strumenti che gli permettano di affacciarsi al mondo del lavoro, ma soprattutto dandogli un luogo dove possano avere l’opportunità di sperimentare nuove abilità dal punto di vista artistico, sportivo e creativo. Un altro obiettivo specifico è quello della creazione di un centro medico e fisioterapico che possa rispondere alle esigenze sanitarie in primis causate dalla pandemia da Coronavirus e che poi rimanga un punto di riferimento sanitario per tutta la comunità dello slum. Tutte le azioni saranno gestite come patrimonio di una comunità che cresce e si sviluppa insieme, in modo coeso e solidale, dando spazio e valorizzando le caratteristiche di ciascuno ma anche nel rispetto delle tradizioni e delle gerarchie locali. Sono previste, lungo il percorso, verifiche periodiche puntuali, al fine di potenziare il progetto, renderlo più efficace e/o modificarlo se necessario, compatibilmente con una realtà in continua e fervente evoluzione. Le verifiche saranno sia tra l’associazione Una Mano per un Sorriso – For Children (ente capofila) e l’associazione Smiley Hand Kenya (partner operativo), ma anche all’interno della Comunità, attore sociale a cui è rivolto il centro. La fase di costruzione del nuovo edificio, e l’attivazione delle attività al suo interno, prevedono infatti più fasi monitoraggio: un monitoraggio costante ad opera dei partner locali della comunità, che opereranno per conto del partner operativo (Smiley hand Kenya), e un monitoraggio periodico da parte di un referente dell’ente capofila (Una mano per un Sorriso - for children) che si recherà in Kenya per verificare l’andamento dei lavori in primis, e le attività del centro una volta aperto, seguendo l’aspetto organizzativo e gestionale delle attività, con la finalità di portare il nuovo centro allo sviluppo di attività volte al suo autosostegno. Le verifiche non saranno solo di carattere sostanziale (associazione-cooperativa) ma avranno anche una connotazione di senso (associazione-singolo-gruppo della comunità locale). Beneficiari diretti e indiretti Il progetto è rivolto nel suo obiettivo didattico/formativo ai ragazzi della baraccopoli di Korogocho che frequentano gli anni finali del percorso scolastico primario (paragonabile alle Scuole medie) nelle scuole vicine, quali ad esempio gli studenti della Smiling School Lucky Summer. Il centro inoltre fornirà anche corsi di formazione per i ragazzi che hanno terminato il percorso di istruzione primaria, e non possono permettersi di accedere alle scuole secondarie e all’università. Il progetto è rivolto nel suo obiettivo sanitario a tutta la comunità.

http://ww.unamanoperunsorriso.org

Condividi il progetto sui tuoi social